top of page
  • Servizio Clienti

#ZHEROGAP: voucher aziendali per ottenere la certificazione nella Parità di Genere

Aggiornamento: 8 giu 2023

La Regione Lombardia, con DGR 15 dicembre 2022, n. 7561, utilizzando le risorse del PR FSE+ 2021-2027, ha emanato le linee guida sull’attuazione delle nuove misure per l’ottenimento della certificazione di parità da parte delle imprese lombarde per incoraggiare queste ad adottare misure adeguate per ridurre il divario di genere in tutte le aree “critiche” (opportunità di crescita aziendale, pari retribuzione a parità di lavoro, misure per affrontare le disparità di genere, tutela della maternità).




Le linee di finanziamento per le aziende che si certificano per la UNI:PdR 125


A supporto delle micro, piccole e medie imprese, che operano sul territorio la Regione Lombardia declina due linee di finanziamento per le aziende che intendono certificarsi per la Parità di Genere :

  • Linea A denominata “Servizi consulenziali di accompagnamento alla certificazione” (prevede un’analisi dell’organizzazione aziendale e dei gap tra il suo stato attuale e i requisiti specifici di prestazione misurati utilizzando specifici indicatori chiave di prestazione o KPI) che devono essere soddisfatti per ottenere la certificazione e delinea un piano d’azione per colmare il divario di genere.


  • Linea B invece, chiamata “Servizio di certificazione della parità di genere” mette a disposizione dei fondi per rimborsare le spese sostenute dalla società che hanno ottenuto la certificazione della Parità di Genere.




I beneficiari della Misura

I soggetti beneficiari devono rispettare i suddetti requisiti:

  • Essere una micro, piccola e media impresa secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014 del 17 giugno 2014.


  • Essere regolarmente iscritti e attivi nel Registro delle imprese (come risultante da visura camerale) o essere titolare di partita IVA attiva al momento della presentazione della domanda di contributo.


  • Avere una sede operativa attiva in Regione Lombardia o, se solo titolare di Partita IVA, avere domicilio fiscale in Lombardia.


  • Avere in pianta organica almeno un dipendente alla data di presentazione della domanda di finanziamento.




I criteri di partecipazione per fruire delle linee di finanziamento

  • Ciascun impresa può presentare una sola domanda.


  • Per richiedere il contributo relativo alla Linea di finanziamento A, è necessario richiedere anche il contributo relativo alla Linea di finanziamento B.


  • Si può richiedere il contributo solo sulla Linea di finanziamento.


  • Il riconoscimento dei contributi per entrambe le Linee di finanziamento è vincolato all’ottenimento della certificazione.


  • L’importo dei contributi assegnati alle imprese sarà definito nell’Avviso attuativo sulla base del numero di dipendenti presenti nelle unità operative/produttive site in Regione Lombardia alla data di presentazione della domanda.


  • L’importo del contributo che Regione Lombardia può erogare nei confronti delle imprese rientra all’interno dei seguenti massimali:

    • Valore massimo del voucher per servizi consulenziali (Linea A): € 7.000.

    • Valore massimo del voucher per servizio di certificazione (Linea B): € 9.000.

  • Il contributo pubblico erogato non può superare l’80% delle spese ammissibili effettivamente sostenute dall’impresa.



I finanziamenti saranno registrati e valutati in base all’ordine cronologico di presentazione. Le risorse sono quindi assegnate ai progetti valutati positivamente sulla base dell’ordine cronologico di presentazione e fino a esaurimento dei fondi disponibili. I contributi saranno corrisposti solo dopo il rimborso delle spese sostenute e l’ottenimento del Certificato di Parità.



Accorciamo i tempi insieme.

Come ottenere la certificazione e ottenere i finanziamenti?


Scrivici a servizioclienti@sgpconsulting.it

41 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page